Controindicazioni legate all’eccessiva assimilazione di alcool

Attenzione! Esistono però alcune controindicazioni legate ad un eccessivo consumo di vino o, meglio ancora, riguardo l’assimilazione di alcool.
A causa della vasodilatazione cutanea che si verifica dopo aver bevuto, le calorie derivanti dalla trasformazione dell’alcol vengono rapidamente disperse dal corpo sotto forma di calore. Un consumo eccessivo determina l’aumento dei depositi di grasso corporeo, con effetti ingrassanti: ecco perché nelle diete ipocaloriche o dimagranti viene proibito il consumo di vino.

Lo scrittore latino Lucio Apuleio commentava che “il primo bicchiere riguarda la sete, il secondo l’allegria, il terzo la voluttà, il quarto la pazzia”: una frase che anticipava i suggerimenti dei nutrizionisti sull’assunzione equilibrata e ottimale di bevande alcoliche, di cui andrebbero sempre verificati la gradazione e, quindi, l’apporto totale in alcool e calorie.
I forti bevitori abituali, avendo una sensazione di sazietà determinata dalle calorie introdotte con il consumo di vino, tendono a non alimentarsi a sufficienza, non ricavando dalle fonti alimentari adeguate le calorie necessarie all’attività quotidiana.

I disturbi più gravi si determinano a livello dell’apparato gastroenterico e digestivo (epatopatia cronica e acuta, pancreatite, gastrite, malassorbimento intestinale, cirrosi epatica).
Per chiarire ulteriormente la relazione alcool – vino – alcolici riporto una tabella riassuntiva con le calorie contenute nelle bevande alcoliche bevute più comunemente, pubblicata nel libro “Il potere curativo del vino” che come anticipato nella prefazione e nelle informazioni sui contenuti ha ispirato titolo e gran parte dei contenuti di queste pagine:

Bevanda % Alcool Dosi (ml) Calorie prodotte
Vino rosso secco 11-12% 150-200 90-130
Vino bianco secco 10-11% 150-200 85-125
Spumante Brut 12 % 100 71
Vino liquoroso 16 40 41
Amari 25 % 50 70
Grappa 42 % 40 95
Whisky 43 % 40 100
Cognac 42 % 40 90
Brandy 40 % 40 90
Liquori (generico) 36 % 40 125
Birra chiara 3-5 % 330 100-140

fonte Il potere Curativo del Vino, Giuseppe Sicheri