Dose di vino consigliata e/o utile

Bicchieri da vino Chiariti dunque i pregiudizi sull’effetto benefico del vino, resta da concentrarci su quale sia il corretto quantitativo di vino da assumere perché l’alcool non risulti tossico ma si possa beneficiare di un effetto farmacologico.

Nel 1985 l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, ha stabilito che la dose a rischio risulta un’assunzione di alcool superiore a 75-80 gr/die, riconducibile, secondo altre interpretazioni, ad un calcolo di circa 1 gr di alcool per ogni kg di peso corporeo, che in un individuo medio ed adulto corrisponde appunto a 70-80 Kg.

Nel 1997 il Comitato Regionale Europeo dell’OMS ha precisato che per normale consumo di alcool si intende l’assunzione di quattro bicchieri di vino al giorno.

Secondo recenti studi il nostro organismo è, in teoria, in grado di sopportare correttamente fino a 700 ml di vino al giorno, per consentire di esprimere al meglio la sua azione farmacologia e digestiva in azione con il cibo.
La dose accreditata di riferimento risulta però mezzo litro al giorno di vini di media struttura, considerando che 80 gr di alcool corrispondono per l’OMS a poco meno di un litro di vino di con un volume alcolico del 10% o a ¾ di litro di vino con un volume del 13%.

Le dosi e le modalità variano però in base all’età e soprattutto all’individuo, scendendo fino ad una media di 2-3 bicchieri al giorno in soggetti anziani.
E’ stata creata una curva di accettabilità dell’alcool, in relazione all’età ed al sesso, che riporto di seguito.
Esistono poi, per particolari predisposizioni fisiche o adattamento nel tempo, particolari individui il cui organismo è in grado di metabolizzare ed assimilare correttamente e velocemente maggiori dosi di vino ed alcool, ma rappresentano una piccola quantità.

Curva di accettabilità  dell'alcool

fonte Il Potere Curativo del Vino, G. Sicheri

In generale, si tende a considerare tossica la dose che necessita dell’enzima MEOS per l’ossidazione e lo smaltimento dell’alcool.

Contiene anche...